ilariapuglia

mai più dietro un pilastro

Il decalogo della rappresentante di classe

1237La mia scuola è stata attaccata dai doppi turni, ascari maledetti che seminano il panico tra le mamme e contagiano l’intera platea come fossero peste. I sintomi più evidenti sono: ansia, disaffezione alla scuola, manie di persecuzione da parte di chi usufruisce del tempo ridotto rispetto a chi ha i figli a tempo pieno, un ampio dubitare che tutto ciò che comunicano dalla scuola sia vero, cosa che implica la scelta di personaggi strani come fonti attendibili piuttosto che fidarsi delle fonti ufficiali, e una brutta, brutta malattia, gli scontri corpo a corpo utilizzando come arma l’ultimo ritrovato chimico per eccellenza, Whatsapp.

Tutto ciò, come in un film dell’orrore dalla trama perfetta, mi ha spinta, oggi, a stilare un decalogo della rappresentante di classe, generico e completo. Prendete e godetene tutti. E quando oggi, all’uscita di scuola, incontrerete la vostra rappresentante, fatele un sorriso. Ve ne sarà grata.

  1. La rappresentante di classe non è la vostra segretaria. E neppure la vostra inserviente.
  2. La rappresentante di classe non è il vostro pungiball. Iscrivetevi a un corso di pilates, piuttosto.
  3. La rappresentante di classe non rappresenta solo il vostro splendido e specialissimo figlio, ma i bambini dell’intera classe. Che, dunque, devono essere considerati uguali tra loro.
  4. La rappresentante di classe non è Rockfeller. Non chiedetele di anticipare quote e, soprattutto, restituitegliele in fretta qualora decidesse di farlo autonomamente.
  5. La rappresentante di classe non muore dalla voglia di comunicarvi tutte le notizie che le passa la scuola per il fatto di essere il tramite istituzionale con le famiglie, ma è tenuta a farlo. Se pure, dunque, non vi interessano le sue comunicazioni, almeno fate finta di sì.
  6. La rappresentante di classe non ha più tempo da perdere di voi altre mamme, perciò cercate di ridurre al minimo le rotture di scatole riversate fuori dalla sua porta.
  7. La rappresentante di classe non è stipendiata. Tutto ciò che fa per voi lo fa per cortesia e gentilezza. Non abusate della sua pazienza.
  8. La rappresentante di classe rappresenta voi, la sua classe, e basta. Non dà consulenze esterne. Dunque non le chiedete di aiutare rappresentanti di altre classi solo perché vi sembra meglio la vostra.
  9. La rappresentante di classe è rappresentante, ma mica scema: se avete problemi da sollevare firmatele delle richieste scritte. Non rischierà di alzarsi durante la prossima riunione con le insegnanti e trovarsi da sola a perorare una causa non sua.
  10. La rappresentante di classe non ha la pazienza di Giobbe, anche se vi sembra di sì. Fate un piacere al suo stomaco: ogni tanto, insieme a un messaggino whatsapp, regalatele una bustina di camomilla. Roba buona.
Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: